memorie esterne

Esistono diversi modi per salvaguardare i propri dati, dagli hard disk esterni, alle chiavette USB  fino ad arrivare ai servizi cloud. I Backup vanno eseguiti di frequente e in più copie, usando per ogni copia un diverso tipo di supporto; questo per diversificare i rischi dal momento che le memorie esterne possono smagnetizzarsi, corrompersi o essere smarrite.

Tipologie di supporti:

1. Hard disk esterni

L’hard disk è una periferica esterna sempre a portata di mano e contenente tutti i dati più importanti. E’ però un dispositivo sensibile che bisogna preservare il più possibile da colpi, cadute e altri tipi di usure.

Questa tipologia di inconvenienti, potrebbero infatti compromettere l’accesso alla periferica. Inoltre, gli hard disk presentano una durata media di cinque anni, dopodiché se ne dovrà acquistare uno nuovo e riversarvi i dati da quello vecchio.

2. Dischi riscrivibili

dvd

I dischi riscrivibili (cd, dvd e blu ray), se conservati adeguatamente, possono arrivare ad avere una vita media di sette anni in quanto non sono ricoperti da uno strato di alluminio che li rende più duraturi.

Essi possono rivelarsi un’ottima opzione perché molto economici, ma hanno il grande difetto di essere poco affidabili. Inoltre, dobbiamo tenere presente che un dvd ha una capienza limitata: massimo 8 GB  (se è blu ray questa sale a 50 GB).

Hai già messo mi piace a Fast-Back?

3. Chiavette USB

usb

Il punto di forza delle chiavette USB è senz’altro la loro comodità e praticità. Per effettuare un backup dei dati bisogna però sceglierne una ad alta capacità. Noi tendiamo a non consigliarla per fare un backup di lungo periodo, soprattutto se questa rimane l’unica copia.

Per quanto riguarda la durata di una chiavetta è molto variabile, dipende dalla qualità dei semiconduttori che sono stati utilizzati per realizzarla. Detto questo, risulta sicuramente il supporto più facile da perdere e più facile da sovrascrivere, cancellare o formattare accidentalmente.

4. Memory card

memory card

Le schede di memoria presentano delle caratteristiche molto affini a quelle della chiavetta USB. Anche questa tipologia di memoria però riporta la criticità di essere un supporto molto fragile portato a un facile danneggiamento.

Potrebbe interessarti anche: Tipi di Backup: 4 tipologie da differenziare

5. Cloud

cloud

I servizi di Cloud offrono uno spazio di memoria su server esterni ai quali si accede via internet. Questa tipologia di supporto è facile, intuitiva e lo spazio d’archiviazione è molto ampio.

A nostro avviso risulta la soluzione migliore in quanto consente alle imprese, allo stesso tempo, importanti risparmi offrendola modifica dei dati caricati direttamente nel cloud.

Vuoi scoprire la nostra Offerta di Backup?